Che cosa è il CBD e come funziona?

postato in: Soluzioni utili | 0

Negli ultimi anni l’interesse per il composto identificato con l’acronimo di CBD è notevolmente aumentato e molte sono le domande del tipo: che cos’è e come funziona. In tal senso le risposte sono brevi ed esaustive poiché a differenza dei farmaci tradizionali, il cannabidiolo ossia il suo principio attivo non produce effetti collaterali e non è tossico per l’organismo. Queste importanti peculiarità rendono il CBD un composto con un grande potenziale terapeutico. In riferimento a quanto sin qui premesso, approfondiamo l’argomento elencando una serie di altri utili informazioni.

Che cos’è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo è un composto naturalmente presente nella pianta di Cannabis Sativa e che insieme al THC rappresenta i due cannabinoidi più abbondanti. A differenza del THC il cannabidiolo non è però psicoattivo, cioè non provoca il cosiddetto sballo cosa che invece genera la marijuana proprio perché contiene elevati dosi di THC ed in grado di produrre un effetto sedativo e psicoattivo. Grazie al portale di recensioni certificate eshoppingadvisor per la categoria CBD il migliore shop online è canapaboom. Il sito ha ricevuto oltre 650 recensioni a 5 stelle per il servizio ed il prodotto venduto. Fatta questa premessa e appurata la sostanziale differenza tra il CBD e il THC, è altresì importante sottolineare che il primo è stato scoperto negli anni ’40 e da subito si è intravisto il suo potenziale terapeutico. Tuttavia, è solo negli ultimi due decenni che i meccanismi e le vie metaboliche seguite da questa versatile molecola hanno iniziato a essere studiati a fondo. Negli ultimi anni infatti i test scientifici si sono moltiplicati e l’uso medicinale del CBD è aumentato esponenzialmente. Molte persone in tutto il mondo hanno scoperto le sue proprietà medicinali e oggi lo consumano regolarmente per curare varie patologie e dietro consiglio medico. La chiave che ha consentito di far aumentare il consumo di CBD risiede nella sua bassa tossicità e nell’assenza di effetti collaterali, ma soprattutto nella sua elevata efficacia nel ridurre il dolore e l’ansia.

Come agisce il cannabidiolo nel corpo?

Il CBD estratto dalla pianta di Cannabis contiene una buona percentuale di fitocannabinoidi che sono in grado di provocare diverse reazioni, e di interagire con il sistema nervoso umano in modo sorprendente. Ognuno tra l’altro ha effetti diversi sul corpo. Al contrario del THC che è stimolante e psicoattivo, il CBD invece è rilassante e medicinale. Inoltre vale la pena aggiungere che i suddetti cannabinoidi che si possono trovare nella pianta di Cannabis Sativa sono oltre 100 e contengono importanti sostanze come terpeni, terpenoidi e flavonoidi. Il corpo umano è in grado di sintetizzarli tutti, mescolandoli con quelli naturali in esso presenti e che sono simili a quelli prodotti dalla pianta.

I principali benefici del CBD

Il CBD è un composto con proprietà uniche che fornisce numerosi benefici per la salute. Recenti studi hanno infatti dimostrano che la sostanza ha effetti antinfiammatori, ansiolitici e analgesici. Inoltre si è scoperto che è ideale anche per prevenire la nausea, stimolare l’appetito e ridurre le convulsioni nei pazienti con epilessia. Anche i soggetti con malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, il Parkinson o la sclerosi multipla possono beneficiare delle proprietà del CBD. A margine è importante sottolineare che il cannabidiolo risulta anche un efficace immunoregolatore e neuroprotettore e vanta persino eccellenti proprietà antiossidanti. Per quanto riguarda infine gli effetti collaterali del CBD, è stato dimostrato che sono praticamente inesistenti e questo è senza dubbio il punto di forza del cannabidiolo a differenza di molti dei farmaci attualmente prescritti che invece spesso provocano reazioni avverse.