Guida per strutturare una workstation efficace per la grafica

postato in: How To | 0

Le moderne workstation adatte alle professioni grafiche si compongono di dispositivi di ultima generazione, dotati di tutti gli accorgimenti che possono semplificare la vita di un graphic designer. Se le preferenze tra sistemi operativi e configurazioni dipendono in gran parte dai gusti personali, non possono esserci compromessi riguardo caratteristiche imprescindibili, come le prestazioni e la potenza del processore, elementi che hanno un impatto diretto sulla routine lavorativa e la qualità dei risultati. Quindi come si può strutturare una workstation grafica efficace? Prendendo spunto da pcassemblati.eu metteremo a fuoco le esigenze di un designer, capendo come organizzare la postazione di lavoro al meglio.

Workstation grafica: la potenza della scheda video

Una delle ragioni per cui è importante installare una workstation dedicata per la grafica riguarda la necessità di gestire applicazioni pesanti. Poter sostenere file molto pesanti e programmi complessi richiede un supporto notevole per non causare interruzioni sul lavoro o, peggio ancora, perdita di dati. In linea generale, i grafici hanno bisogno di workstation con una scheda video di alta qualità, anche se in molti casi è sufficiente la grafica HD presente nelle suite più valide. Quando si sta per progettare una workstation grafica, è importante non pensare a breve termine, quanto piuttosto investire su uno strumento cruciale per la professione. Una scheda video all’altezza e due o più monitor fanno davvero la differenza quando si lavora, anche quando sono una decina gli applicativi che lavorano in un dato momento.

Workstation grafica: dal processore ai sistemi operativi

La postazione di lavoro di un grafico dovrebbe essere un ambiente gradevole, in grado di mettere il progettista nelle migliori condizioni per lavorare. Ecco perché deve essere dotata degli strumenti essenziali per progetti grafici, dal design di un logo all’impaginazione di un volume fino alla realizzazione di un video in stop motion.
Il computer di un grafico deve necessariamente brillare in termini di velocità del processore, risoluzione dello schermo, memoria e rapidità del disco rigido. Le prestazioni del software per la progettazione grafica che si sta utilizzando in un determinato momento dipendono infatti molto dal processore del computer.
Quindi, è importante scegliere, sia lato hardware sia lato software, applicativi e dispositivi che aiutino a svolgere il lavoro in modo efficiente.

Accessori ed elementi da valutare in una workstation per la grafica

Altri elementi giocano un ruolo fondamentale per il comfort di una workstation grafica. Ad esempio, che si lavori in ufficio oppure a casa, ci si dovrà assicurare che la stanza sia predisposta al meglio. Considerato che un grafico passa molte ore alla scrivania, scegliere i mobili giusti è cruciale. Una sedia ergonomica su cui poggiare comodamente la schiena ma che favorisca al contempo la concentrazione risulta imprescindibile. Inoltre, la postazione dovrebbe godere di un apporto di luce adeguata, così da non affaticare gli occhi, sottoposti a un notevole stress durante il lavoro. La luce naturale è molto importante, eppure si dovrà prestare attenzione a integrarla con fonti artificiali poste in maniera intelligente per non generare riflesso. Infine, per non cadere nella trappola della ripetitività, è bene stimolare il flusso creativo, per consentire all’ispirazione di arrivare e dar forma a idee eccezionali. Oltre a una workstation grafica tecnologicamente avanzata, potranno essere d’aiuto opere di grafici famosi, o anche dipinti celebri. Qualsiasi fonte creativa alla quale attingere nei momenti di blocco è un valore aggiunto per la workstation grafica.