Come preparare i pacchi del trasloco

postato in: Guide Gratuite | 0

Il trasloco è un’attività stressante e impegnativa, perché spesso si accumulano più cose di quante si vorrebbe e trasportarle da un luogo all’altro, senza incappare in qualche incidente, non sempre è possibile. Organizzare un trasloco richiede professionalità e precisione e quando si vive in una grande città, il compito risulta ancora più delicato e difficile. Per questo motivo, quando si cerca un’azienda specializzata in traslochi a Roma è meglio rivolgersi ad aziende serie e competenti, con esperienza nel settore e in grado di offrire servizi completi, a cominciare dalla capacità di mettere a disposizione operatori esperti.

Questi, infatti, dovranno occuparsi di impacchettare tutti gli oggetti, i mobili, le suppellettili, le stoviglie e quant’altro occorra trasportare, per cui è essenziale che siano preparati e sappiano quali sono i migliori sistemi di imballaggio per tenere in sicurezza ogni cosa. Come organizzare un trasloco Organizzare nel modo migliore un trasloco è l’unica maniera per far sì che tutto vada bene e che lo spostamento fili liscio e senza intoppi. La strategia più adeguata è quella di pianificare ogni dettaglio, a cominciare dalla possibilità di arrangiarsi da soli, magari affittando un furgone, oppure scegliendo un’azienda specializzata in traslochi a Roma come catrintraslochi.it.

Inoltre, è necessario prenotare con un certo anticipo, così da poter scegliere il periodo che si preferisce ed evitare, per esempio, il problema afa e caldo dei periodi estivi. Tra le varie operazioni da pianificare con attenzione, una delle principali e, probabilmente, la più importante è quella dell’imballaggio dei pacchi, momento fondamentale per assicurarti la buona riuscita del trasloco. Meglio si impacchettano le cose e più facilmente si ritroveranno gli oggetti quando arriverà il momento di sballare tutti i pacchi, velocizzando le operazioni ed evitando inutili tensioni e fonti di stress.

Come preparare i pacchi per un trasloco

Preparare i pacchi per un trasloco è una buona opportunità per fare una cernita delle cose che si hanno a casa e liberarsi di ciò che è superfluo. Una volta deciso quali portare con sé nella casa nuova, è il momento di preparare i pacchi, quindi bisogna procurarsi, con un certo anticipo, la giusta quantità di scatoloni necessari, insieme ai quali comprare il nastro adesivo, dei giornali e, soprattutto, il pluriball con il quale imballare e proteggere gli oggetti. Questo materiale, infatti, è il re degli imballaggi e qualsiasi azienda di traslochi che si rispetti, ne fa uso, perché è economico, protegge dagli urti e previene ogni danno. Inoltre, è consigliabile munirsi anche di un pennarello per scrivere, su ciascun pacco, il contenuto e ritrovarlo facilmente. I pacchi vanno preparati con un certo anticipo, per cui comincia subito dagli oggetti che non usi tutti i giorni, come i quadri, i libri, i soprammobili e le stoviglie.

Per i vestiti, si trovano disponibili dei pacchi più alti a cui vanno appese delle grucce per non sgualcire nulla, ma fai sempre attenzione al peso, perché deve essere sempre proporzionato, quindi né troppo leggero né troppo pesante. In proposito, tra l’altro, esiste anche una normativa che impedisce, per la tutela degli operatori, di confezionare pacchi superiori ai 20 chili. Se imballi oggetti delicati, avvolgili sempre con stoffe morbide e protettive come coperte, fazzoletti o tovaglioli e assicurati di non lasciare alcuno spazio vuoto dentro lo scatolone, così da impedire spostamenti o sobbalzi che possono danneggiarli. Quando un pacco è pronto, bisogna chiuderlo bene e per questo va usato del nastro adesivo adeguato in film plastico, in grado di aderire alla scatola e sigillarla.

Per quanto riguarda, invece, il trasporto dei mobili, assicurati sempre di affidarli a un’azienda specializzata, in possesso degli strumenti e dei mezzi adeguati e che sappia come trattarne la movimentazione. Se ti ritrovi, infatti, a dover spostare oggetti come pianoforti oppure armadi blindati o casseforti, è fondamentale affidarsi a professionisti preparati e che sappiano come prepararli al trasloco e come, soprattutto, trasportarli e scaricarli. Infine, se hai conservato gli imballi originali di elettrodomestici, robot da cucina e simili, riutilizzali, assicurandoti sempre di fissarli con giornali, polistirolo o altro materiale.