Davide Groppi illuminazione: la magia della luce

postato in: Soluzioni utili | 0

La luce può essere magica? Sì.

Arredare con la luce è fondamentale per dare un’anima allo spazio che abitate o illuminate. Per farlo serve avere gli strumenti giusti, gli elementi che di situazione in situazione ci permettono di rendere vivo un salotto, un ristorante, una mostra in un museo.

Oggi di strumenti ne vediamo tre, che abbiamo selezionato dallo studio di Davide Groppi, un designer che dalla fine degli anni 80 progetta luci per qualsiasi set-up e desiderio. Quello che lo contraddistingue dagli altri è che le sue lampade nascono dall’esigenza di dare forma a una necessità o a un significato. Si parte sempre da un concetto, da un’idea ed è questo che rende ogni singola creazione qualcosa di unico.

I tre prodotti realizzati dallo studio Davide Groppi illuminazione che abbiamo scelto per parlare della magia della luce sono:

  • Anima: il nome dice tutto. Anima fonde la cultura scandinava e giapponese per creare un universo totalmente nuovo;
  • Bella di Notte: pensata per scomparire, per non rubare spazio alla natura e fondersi totalmente con l’ambiente;
  • Masai: un filo di luce che illumina da sei anni tantissime opere d’arte in tutto il mondo. Valorizzare ciò che è illuminato è il suo scopo principe.

Già dalla semplice progettazione che sta alla base di questi elementi d’arredo, emerge la caratteristica che unisce tutte e tre le lampade: il desiderio di essere significative, di incarnare un’idea precisa e forte. Ora ci immergeremo in queste idee e le analizzeremo per scoprire come nasce la magia della luce.

Anima: la magica luce interiore

Nel 2021, dopo un anno di pandemia e di separazione dai nostri cari, Davide Groppi, assieme a Giorgio Riva danno vita ad Anima.

L’idea di questa lampada è unire due mondi, In particolare, la Scandinavia e il Giappone. Un accostamento distante, per creare un ponte, un collegamento simbolico tra gli estremi del mondo.

Si tratta di una scultura filiforme, leggera, effimera, senza peso. Anima gioca sull’assenza e sull’essenza della luce. Come un’anima vera e propria, scaturisce proprio dall’elemento minimo, che in questo caso è un’asta sormontata da un cerchio sottile non chiuso. I designer lo vedono come un amo per pescatori, per pescatori d’anime.

La luce di questa lampada è indiretta ed è utilissima per creare un’atmosfera tranquilla e rilassata: consigliata sia per un soggiorno sia per un ristorante elegante.

Davide Groppi lampade che scompaiono: Bella di Notte

Bella di Notte ha già un po’ di storia alle spalle. Dal 2012 la creazione di Maurizio Mancini illumina i giardini di tantissime case, in Italia e non solo.

La magia sta nel fatto che Bella di Notte scompare ovunque venga posta, perché è, sostanzialmente, uno specchio. La superficie riflettente mimetizza e nasconde la lampada, eliminando l’intervento artificiale e facendo diventare la luce più naturale possibile.

Sorprendente e inaspettata, Bella di Notte è ottima in giardini, ma anche in location per eventi, come ristoranti di lusso, hotel, resort. Insomma, ovunque la luce serve, ma deve scomparire per far risaltare la natura e la vita.

Bella di Notte, è però anche bella di giorno, ovviamente: il gioco di riflessi, anche con la luce del Sole, crea situazioni luminose dinamiche e sempre diverse.

Fili di luce: Masai

Masai nasce nel 2015, sempre da un’idea di Maurizio Mancini. Si tratta di un filo teso, una traccia sottile tra cielo e terra che sposta l’attenzione lontano, elevando ciò che è illuminato e aiutando chi guarda a immergersi in un altrove.

Infatti, Masai illumina spesso quadri, sculture, opere d’arte in modo semplice e immediato. Il materiale principe è l’ottone spazzolato, che concentra e regala improvvisi scintillii come le intuizioni che si hanno di fronte a una creazione artistica.

Masai è una lampada da terra alimentata a spina ed è assolutamente versatile nell’uso.

Anima, Bella di Notte e Masai portano sul mercato tre possibilità di illuminazione definite, determinate e soprattutto sensate: ognuna di loro cerca di soddisfare un bisogno usando la luce in maniera nuova e creativa per arredare gli ambienti.

Arredare con la luce permette di portare magia in qualsiasi luogo con il semplice aiuto degli strumenti giusti. Tutto quello che serve è uno spazio, un’idea e una lampada sorprendente e unica.

Leggi anche l’articolo: Consegna just in time: cosa significa e perché può fare la differenza