Corso assicuratore online: stai facendo consulenza nel modo giusto?

postato in: Corsi di Formazione | 0

Quello delle assicurazioni è sicuramente uno dei settori che più di ogni altro risente dei repentini cambiamenti della società e del fatto che in internet chiunque può informarsi ed acquisire nozioni in pochi minuti. A ciò va aggiunto che la professione del consulente assicurativo può essere svolta in mille modi diversi: ogni intermediario assicurativo possiede il proprio metodo di lavoro, atto a raggiungere il miglior risultato possibile.

Un assicuratore che intende però formarsi deve necessariamente intraprendere un percorso adatto a coniugare sia le esigenze del cliente, sia la ricerca del massimo profitto.

L’assicuratore ai tempi del Covid-19: non vittimismo ma ottimismo

La particolare realtà che sta vivendo il nostro paese a causa del Covid-19 ha messo a nudo diversi aspetti che hanno coinvolto in primis le aziende e le attività, e quindi a catena anche le società di assicurazione che annoveravano tra i propri clienti proprio quelle imprese che per lungo tempo sono state costrette a rimanere chiuse.

La chiusura imposta è durata meno di tre mesi ma c’è già, tra gli assicuratori, chi ha iniziato a fare del vittimismo per giustificare i propri fallimenti nel campo professionale. Sicuramente la pandemia da Coronavirus poteva soltanto causare danni al settore, ma questo non significa che ci si debba crogiolare ed assolversi da ogni obiettivo non raggiunto.

Va precisato infatti che la vera entità del danno si vedrà soltanto dopo l’estate, quando si avrà un riscontro effettivo di quante imprese abbiano effettivamente chiuso i battenti senza più avere la possibilità di riaprirli.

Ma questo contesto non deve far passare in secondo piano il fatto che il settore assicurativo è estremamente ampio e riesce a comprendere delle sezioni che non state colpite dalla pandemia; anzi, a ben vedere ad oggi un soggetto privato potrebbe avere qualche motivo in più per assicurare, ad esempio, la sua salute.

Dalla formazione prodotto-centrica a quella cliente-centrica

Ogni corso per l’assicuratore online (approfondisci qui https://www.assicuratorefacile.com/quando-cerchi-corso-assicuratore-online-su-google-trovi-davvero-quello-che-ti-serve-per-avere-successo-come-consulente/) dovrebbe avere la finalità di impartire le conoscenze necessarie per permettere ai frequentanti di svolgere, in futuro, la propria mansione in maniera corretta e professionale.

Per poter raggiungere questo obiettivo è fondamentale capire come il focus della consulenza assicurativa debba necessariamente spostarsi: l’obiettivo principale dell’assicuratore non è più quello di ricavare il massimo guadagno possibile a scapito del cliente, ma piuttosto adeguare le proprie proposte e soluzioni sulla base dei dati e delle caratteristiche di quest’ultimo.

È il cliente che va posto al centro della consulenza, assieme alle sue esigenze, alla sua situazione lavorativa e pensionistica, alla sua salute e al suo budget.
Questo metodo è sicuramente più faticoso e richiede un’intensa attività di studio per poter padroneggiare al meglio sia la materia che si sta trattando, sia gli argomenti e le domande che il cliente rivolgerà al professionista durante la consulenza.

Le competenze di un assicuratore: come capire se il servizio di consulenza viene svolto correttamente?

Si tratta in sintesi di un’operazione di adeguatezza che l’assicuratore svolge su se stesso prima ancora di incontrare il cliente, allo scopo di fornire un’informazione adeguata ed un servizio su misura per ogni tipo di persona.

Offrire una consulenza assicurativa ”standardizzata”, cioè senza aver minimamente considerato le informazioni personali della persona che si ha davanti, significa elargire un servizio inadeguato che alla lunga porterà alla inesorabile riduzione del proprio portafoglio clienti.

Anche l’assicuratore che decide di seguire percorsi online di formazione (o di aggiornamento) improntati esclusivamente sul margine di profitto, è destinato a perdere l’opportunità di diventare un professionista competente.