Impara viaggiando quel che a casa non potresti

postato in: How To | 0

Spesso si sente dire che viaggiare cambia la vita e ci insegna qualcosa di fondamentale su noi stessi e sul mondo che abitiamo. Ma cosa si impara viaggiando con esattezza? L’esperienza potrebbe non essere la stessa per tutti e, ovviamente, molto dipende dalla tipologia di viaggio. Tuttavia, il viaggio è senza dubbio uno dei modi più divertenti per diventare una versione migliore di se stessi. Vediamo di seguito perché.

Quando siamo nel nostro ambiente, sappiamo perfettamente come muoverci, anche solo per ordinare un caffè. Al contrario, quando viaggiamo, sappiamo poco o nulla e all’improvviso capiremo quante nuove decisioni dobbiamo prendere ogni giorno, dal cibo agli orari degli autobus.

All’inizio potrebbe apparire spiazzante, ma imparare a fidarsi delle proprie decisioni è un’abilità fondamentale. Un altro aspetto cruciale, che torna molto utile nella vita quotidiana, è la capacità di stilare un budget che si apprende mentre si viaggia.

In effetti, ci si dovrà assicurare che i soldi durino per settimane o anche mesi: ecco che le priorità cambieranno e si capirà su cosa risparmiare e quali sono invece le cose per le quali vale la pena concedersi qualche lusso. Senza contare che viaggiando si impara la flessibilità. Certo, pianificare è importante, ma i piani potrebbero cambiare lungo il tragitto, che potrebbe riempirsi di imprevisti e ostacoli. Viaggiando si impara a lasciare andare, senza farsi stressare da orari o mete da raggiungere per forza.

Viaggiare apre la mente e migliora l’apprendimento

Essere costretti a sforzarsi in una lingua straniera per mangiare, spostarsi e trovare un alloggio è un ottimo modo per impararla davvero. Inoltre, ci si troverà a esplorare culture diverse attraverso il loro linguaggio, oltre che nella posizione invidiabile di poter fare esperienze come fosse sempre la prima volta, un aspetto sempre più difficile quando si diventa grandi.

Viaggiare ci ricorda di affrontare la vita con gli occhi spalancati per cogliere ogni sfumatura e soprattutto con la mente aperta per accettare le diversità che si incontrano puntualmente lungo il cammino e portano all’arricchimento.

Viaggiare è l’occasione perfetta per uscire dalla propria zona di comfort: ce ne si accorge dovendo chiedere indicazioni in una lingua sconosciuta o esplorando una città senza una mappa. Si impara viaggiando a conoscere i propri limiti, a non mettersi in pericolo, pur provando tante cose nuove.

Impara viaggiando: scopri te stesso e gli altri

Gran parte delle domande della vita ricevono risposta durante un viaggio. Mentre si esplora il mondo si apprende a mettere le cose in prospettiva, grazie anche al fatto che si riesce a mettere distanza fisica e mentale tra se stessi e la vita quotidiana.

Nonostante al giorno d’oggi siamo intrinsecamente connessi semplicemente premendo un tasto sullo smartphone, l’esperienza del viaggio mette a nudo la propria essenza. In viaggio si impara a stare da soli senza mai sentirsi soli, perché probabilmente a un certo punto si dovrà imparare a fare tesoro dell’unicità della propria compagnia.

Inoltre, allenandosi a viaggiare si svilupperanno dei radar per le persone con un’attitudine curiosa verso la vita. Nell’incontrare altri amanti del viaggio, ci si troverà a poter condividere storie o anche solo a scambiarsi consigli e trucchi utili per il tragitto. Viaggiando si impara dunque ad avere più fiducia in se stessi, ma anche negli altri, che in alcuni casi diventano amici per la vita.